Il piano astrale e le sue dimensioni

Il mondo nel quale viviamo ha un lato nascosto, detto “piano astrale”, esso ha sul piano fisico un’estensione che l’uomo ordinario è ora totalmente incapace di comprendere, ha poi un lato più alto, che non riusciamo a percepire, perché ancora le nostre percezioni sono poco evolute, ma c’è chi grazie all’evoluzione di alcuni sensi, riesce a percepire e vedere parte di questi lati. Questi lati, che per meglio comprenderci chiameremo “dimensioni”, sono divisi in scomparti che noi chiameremo “livelli”.

Come si presenta il piano astrale

Il piano astrale ha quindi sette livelli che si diversificano per densità. Enumerandoli dall’alto verso il basso dal più alto grado di mater al più basso, troviamo che essi ricadono naturalmente in tre classi, i livelli 1,2 e 3 appartengono ad una stessa classe, i 4,5 e 6 un’altra, mentre il settimo, che è il più basso di tutti, sta da solo. L’ultimo piano rappresenta lo “scarto” astrale, lo scenario è quello di un ambiente totalmente buio perché tutto ciò che è luce,buono e bello da qui è invisibile.I livelli 4,5 e 6 del piano astrale hanno per loro sfondo il mondo fisico dove anche noi viviamo. La vita sul sesto livello è semplicemente la nostra vita comune su questa terra, eccettuato che gli abitanti di questi piani o livelli, non hanno un corpo fisico, mentre appena si sale sul quinto livello essa diventa meno materiale, e quindi si allontana dal nostro mondo inferiore. Lo scenario di questi livelli è quindi quello della terra come noi la conosciamo, me è anche molto più di questo; poiché quando viene guardato da questa differente posizione, con l’aiuto dei sensi astrali, anche gli oggetti puramente fisici presentano un aspetto molto diverso. Come abbiamo già detto in questo mondo vivono spiriti i cui “occhi” sono completamente aperti, e quindi ogni cosa viene vista contemporaneamente sia dal punto di vista solido, com’è l’oggetto “fisicamente”, sia come agglomerato di energia. Quindi ogni oggetto materiale, anche la singola particella, ha la propria controparte astrale; e questa controparte è essa stessa non un corpo semplice, ma una struttura estremamente complessa, essendo composta da vari tipi di materia astrale.

Nei piani 1,2 e 3 lo scenario non è più quello della nostra terra, le entità quindi che vivono su questo piano, non hanno possibilità di comunicazione con il nostro piano, eccetto i casi in cui questi vengono richiamati. Gli abitanti di questo piano sono spiriti disincarnati (spiriti che hanno perso il loro corpo fisico) ed entità in una media scala evolutiva, come angeli, demoni,e spiriti elementali. Esso è costituito da oggetti reali e non ma temporanei come case, scuole, foreste, montagne e giardini, alcuni creati semplicemente dal pensiero comune, ad esempio l’Eden.

Oltre questi piani che appartengono al mondo astrale siamo a conoscenza di altre due dimensioni il piano mentale o devachanico ed il piano buddhico o nirvanico. Il piano mentale è popolato da menti divine quali deva, arcangeli, divinità e spiriti elementali evoluti. Nel piano buddico, invece, abitano le divinità più evolute ad esempio Budda e Gesù.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...