Samhain: il giorno in cui gli spiriti dei defunti tornano a casa

Esiste un’evoluzione dello spirito che anche quando esso muore deve continuare. Nell’articolo in cui abbiamo parlato del paradiso e dell’inferno, abbiamo appreso che anche gli spiriti dei defunti hanno un compito, un’evoluzione da seguire. Quindi seppur molti dei nostri cari morti rimangono per un lasso di tempo sul nostro piano, per starci vicino e assicurarsi che la nostra vita vada avanti anche senza di loro, devono primo o poi, spogliarsi, e salire su piano devachanico.

spiriti-tornano-a-casa

Nel piano devachanico come abbiamo già detto, gli spiriti dei defunti non hanno la possibilità di vedere la terra, e quindi i loro cari, questo dovrebbe aiutarli ad andare avanti nel loro cammino. Quindi voi ora penserete: ci abbandonano? In parte si, saliti sul quel piano astrale non fanno più parte della nostra vita quotidiana, di conseguenza sono all’oscuro di come ce la passiamo.

Eppure eiste un giorno, dove i nostri cari vengono a farci visita, un giorno in cui anche noi possiamo sentire il loro “contatto”, anche non avendo grandi proprietà medianiche, possiamo sentire la loro presenza, sognarli, sentire il loro “calore”.

Ora questo giorno tanto speciale e “magico” viene spesso deriso, preso alla leggera, le persone invece di aspettare i loro cari ed accoglierli, si vestono a maschera e vanno a divertirsi, sembrerebbe alla “faccia di chi non c’è più su questa terra”. Immaginate come vi sentireste voi, tornando a casa da un lungo viaggio e non trovare nessuno che vi stia aspettando.

Chiamiamo questo giorno Halloween, pensando erroneamente, che sia solo una festa importata dall’America, una festa in cui ci si veste da “mostri” e ci si va a divertire. Pensiamo che il giorno dopo, il 1 novembre sia il giorno adatto per commemorare i morti e andarli a trovare, peccato che abbiamo perso quell’attimo in cui davvero i nostri cari erano accanto a noi. Infatti è nella notte tra il 31 ottobre ed il primo novembre che il velo che divide i vivi ed i morti si assottiglia, e noi possiamo comunicare con loro. Quindi quest’anno invece di passare la notte ad ubriacarvi fuori casa, restateci ed accendete una candela per ricordare i vostri cari, e loro saranno accanto a voi quella fatidica notte.

Un pensiero su “Samhain: il giorno in cui gli spiriti dei defunti tornano a casa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...