La mia esperienza con il demone di Goetia Buer

Sono Margaret ed oggi vorrei parlarvi della mia esperienza con il demone di Goetia Buer:

Data dell’evocazione: 6/03/14
Motivo dell’evocazione: salute psico-fisica, e serenità familiare

Buer 10

Ho evocato questo spirito per un mio caro parente e per aiutare la sua famiglia, che a causa di una malattia invalidante, se la passavano piuttosto male. E’ bene premettere che non tutte le malattie possono essere curate e guarite, ma possiamo far si che esse non peggiorino; ed era proprio questo il mio intento quando ho evocato Buer.
Ho scelto questo spirito per la sua bontà d’animo e la sua esperienza in questo campo, sperando che mi donasse l’aiuto che cercavo. Fortunatamente la richiesta è stata accolta con successo, e nella stessa giornata dell’evocazione, egli mi ha inviato un suo adepto di nome “R”.
R si è presentata subito cordiale, e con gran cuore e sensibilità, mostrando ad un componente della famiglia un malessere leggero che lo avrebbe colpito, rassicurandolo però che non sarebbe stato nulla di grave. Il 15/06/14 R si è mostrata in sogno ad altro componente della famiglia, avvertendolo di un avvenimento riguardante un periodo di degenza in ospedale, pari ad una settimana che avrebbe colpito il paziente “da lei in cura”; nel sogno inoltre veniva mostrato una cartella clinica con l’esito negativo di un esame, scusandosi di non aver potuto far nulla per impedirlo. Il 22/06/14 l’avvenimento è accaduto proprio come predetto da R, compreso l’esito dell’esame. Durante quella settimana inoltre R si è preoccupata di rincuorare la famiglia.
R è stata più volte vista dal “paziente” mentre cercava di tenerlo calmo nei momenti di crisi, affermandosi una sua amica, e cercando di convincerlo ad avere un comportamento migliore con la sua famiglia. Ad oggi R è ancora vicino al paziente, dei piccoli miglioramenti fisici si sono visti, anche se la malattia del paziente è di natura Karmica, di conseguenza lo spirito del paziente deve comunque subire il degeneramento della malattia, come anche la sua famiglia.

15 pensieri su “La mia esperienza con il demone di Goetia Buer

  1. Stefano(anatrino) says:

    Credo alle Rune, al culto delle mosche, una volta pregando, e sconsiglio di fare rosari di gruppo per tale motivo, si prendono i demoni di altri, anche creature femminili, spettri, mi è capitato da una sintomatologia psicosomatica, come crisi di frustrazione e passività passare dalle cose normali a quelle un pò meno, ho un desiderio inespresso, quando sarò orfano ( spero il piu tardi possibile ), voglio costruirmi un bel letto ( all’indiana ) coi chiodi nella cassa di legno e sopra della gomma piuma o materiali, dovrebbe aiutare piu questo di adottare metodi come psicoanalisi, analisti, o ipnosi che non sono naturali ma elaborazioni atte a destabilizzare e disturbare l’equilibrio. Parentisi chiusa, dico il mio sogno.

    Sono un sensitivo ( premetto ), concordo che il numero 13 è un numero di un demone generico, ho provato eroina una volta ( fumata ), qualche mese dopo avevo righe sul mignolo e l’anulare, i due dei due palmi, presumo la parte interiore delle mani, il palmo interiore, sia molto spirituale, insieme alle parti umide del corpo, bocca, organi interiori, pancia, torace, polmoni, milza, e i piedi soliti palmi, quando dormo oltre che la meditazione isolo i palmi, e trovo il mio equilibrio, secondi gli indiani il cuore si trova nei piedi, prchè a contatto con la terra tutti i momenti che prendiamo la decisione di sperimentare il libero arbitrio, il muoverci, avrà senz’altro qualche corrispondenza obsoleta coi sogni. Altra cosa interessante è il fuoco per evocare e liberazioni negative, credo poco alle aure, formule e concetti per vendere sul mercato trattando questi temi, poi è assurdo non trovare niente di utile e di buono su internet, è una vergogna…

    Il sogno : E un sogno che dura poco, vedo uno sfondo nero che fluttua come se stessi vedendo un vecchio film, mi compare in uno stanzino con linee bianche a indicare la definizione su cui poggia lo sfondo, ( era un periodo che mi chiedevo, se Cristo non si sarebbe saputo che era lui il figlio del Messia, sarebbe al giorno d’oggi così famoso? Di li a seguire la solitudine di fede, la desolazione quotidiana lucida nel tempo di veglia ) e.. vedo un vecchio saggio che si assomiglia al krishnamurti….. seduto in una branda di uno stanzino di una casa vecchia, mi sorride, non esprime una parola…….questo ERA UN SOGNO……ora continuo….2a annotazione.
    IL GIORNO DOPO
    Non riesco a dormire, mi sento in dormi veglia, prima di essere accompagnato al manicomio, quella notte bestemmiai provai a dormire ma non presi sonno , quando mi svegliai, mi sentivo osservato in casa, abito in un condominio al secondo piano, ho una casa ben messa, col sole mattina e sera, comunque…..continuo,
    Vado in cucina, mi compare mio padre, la pelle, il viso, prende il colore del suo rossore, come alcuni alcollisti ha un problema di vaso costrizione che fa vedere il rossore, ebbene, in lui c’era il diavolo, sono rimasto calmo, ero senza respiro, me lo stava togliendo lui, era il demone che agiva sotto, non era un sogno, ero tra lucidità da sveglio e in dormiveglia per la stanchezza accumulata dei giorni passati, sono seduto la suo posto, capotavola, lui a quello di mio fratello o il mio, a un certo punto sento rieccheggiare che uno dei due voleva morire o aveva qualcosa di grave, ferma questo incantesimo, e mi dice, e il tuo? Figliolo? Qual’è il tuo ultimo desiderio? Io rispondo….. nessuno…. si fanno le 8 , o le 9 del mattino non ricordo, a spuntare il sole dal mattino, mi agito, mia madre si sveglia, riprende il colore e il pallore di sempre mio padre, io sto male, dovevo quel giorno portare delle analisi di sangue e urina, mi sento come se calore sangue ed energia stanno andandosene, ho perdite di equilibrio, vertigini, prima di chiamare un kit per l’ospedale, vado nella mia stanza, riconosco che in lui o in me c’era il diavolo, LE MIE RUGHE, e le convulsioni… andiamo in stanza, qualche attimo prima di essere caricato in ambulanza, svengo nel letto coricato al contrario, sento demoni fuori casa mia che presi dall’odio, lanciano bestemmi e emaledizioni, e qualcuno muore davanti i loro occhi, io svengo sul letto e quel demone sotto le vesti vere di mio padre nativo mi abbraccia……..potevo dirigere l’attenzione o farmi soprafare, non era mio padre il problema ma i demoni intorno….. A TE CARO LETTORE O INSERZIONISTA, RICORDA, UN BEL REGALO FATTI REGALARE UN LETTO COI CHIODI ( punti o spilli non molto fini ), FAI LA PROVA, DORMIRE COI PIEDI RIVOLTI ALLA PORTA, E UN SEGNO BLASFEMO, RICORRENZA AGLI EQUINOZI, MA ANCHE INIZI DI POSSESSIONE…. sono demoni che esistono da sempre, e che is possono risvegliare dentro di te, non basta come dice qualcuno nella chiesa, riconoscerli e smascherargli, non si può, come davanti uno specchio ( ecco pechè anche avere specchi non è solo superstizione ma tratta di rievocare ), i demoni si trovano dietro le sbarre, dietro la vita, dietro……..come fai a ndividuare di un oggetto dove si trova dietro? ecco……questa dinamica sopracitata serve per capire di che si parla, perchè nel sogno non è che una scrittura una forma di pensiero postulata da un arcano una forza maggiore o un capostipite di un vivo patriarcale protettore o un defunto particolare che c’è ma che non vedi, agisce dietro o da molto lontano, ricorda……per te se ci credi, il culto delle Rune, il culto dell’insetto….. ( sono storie che è davvero sicuro nessuno ha volia di diffondere su internet ), Buona giornata a tutti voi……. farò un salto nel G.e. ( un altr pagina vostra ) rispondete ditemi che ne pensate… A presto! by Anatra STEFANO

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...