Il viaggio astrale: la preparazione

Per viaggio astrale si intende l’uscita in maniera cosciente dell’uomo dal proprio veicolo fisico e quindi la possibilità di vedere in prima persona cosa c’è oltre il piano materiale. Questa è una delle pratiche più belle, perché ci offre la possibilità, appunto, di vedere oltre, ma ha bisogno anche di dedizione e tanto esercizio, affinché essa sia efficace.

viaggio-astrale

Tutti noi viaggiamo in astrale in maniera però non cosciente, e ne ricordiamo solo piccoli stralci attraverso i sogni, da non confondere con i sogni creati dal nostro inconscio, ma quei sogni particolarmente vividi, pieni di dettagli, colori e sensazioni particolari.

Il corpo astrale può separarsi da quello fisico e viaggiare anche in casi come svenimenti, interventi chirurgici, durante uno stato di coma e mediante l’assunzione di sostanze stupefacenti, questo ovviamente sono casi estremi, noi vedremo insieme una tecnica che può essere utilizzata senza causare danni al nostro corpo fisico.

Innanzitutto per effettuare il viaggio astrale si ha bisogno di una certa preparazione che comprende l’ottimo stato di salute sia fisico che mentale, del tempo da dedicare alla pratica, un luogo dove si è certi di non essere disturbati, ma soprattutto il non avere timore dell’ignoto o di quello che ci aspetta. Una volta scelto il luogo è utile orientare il letto aiutandoci, semmai, con una bussola sull’asse nord-sud, con la testa verso nord, in modo da essere aiutati dalle linee magnetiche della terra. La stanza deve essere buia il più possibile, e riscaldata o raffreddata adeguatamente, proprio perché durante il viaggio astrale il corpo diventa più sensibile, e la sensazione di freddo o di troppo caldo può non farvi riuscire nell’intento.

Una volta sistemato il luogo sistematevi anche voi, prima della pratica dovrete assumere pasti più leggeri possibili, che però non vi facciano sentire la sensazione di fame, indossare abiti comodi, e non indossare oggetti metallici che potrebbero variare lo stato energetico.

Continua…

4 pensieri su “Il viaggio astrale: la preparazione

  1. Io penso che qualsiasi cosa riguardi il campo esoterico se non si ha una conoscenza prima teorica possa essere pericolosa. Basta conoscere i potenziali pericoli e sapere come affrontarli, ricordiamo che il nostro peggiore nemico è la paura, e la paura si elimina con la conoscenza di quello che andiamo ad affrontare.

    Mi piace

  2. Non sono ancora sicura di fare dei viaggi astrali, so solo che sono sogni “diversi” intensi e quasi reali. Quando mi succede sono con defunti, o perlomeno so che lo sono, anche se non li conosco. Non ho mai paura e durante i miei “sogni” so sempre quello che devo fare. Al risveglio sono uno straccio ed è qui che mi rendo conto di non aver fatto un sogno normale.
    Le mie conoscenze sono ancora poche, ma quello che so è che ho più paura quando penso e quando leggo di viaggi che quando “sogno”.
    Complimenti per il blog, molto utile per informarsi, quello che finalmente mi sono decisa a fare. 😉

    Piace a 1 persona

  3. I tuoi mi sembrano più sogni lucidi, in questi sogni si ha la consapevolezza di essere in un sogno , è possibile volare, chiacchierare con spiriti , fare qualsiasi cosa si voglia. La differenza con il viaggio astrale è dato dal fatto che questi posti non sono “reali” ma creati dalla propria mente. 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...