L’aborto e l’anima del feto

Feto-aborto-animaE’ un tema difficile e una scelta ardua quella dell’aborto, molti sono contrari, altri favorevoli; uccidere o non uccidere un essere vivente che cresce innocente e inconsapevole della sua sorte?
Il feto già della prime settimane, in cui non è formato, ha coscienza? Si può parlare veramente di “omicidio”?

Vi starete di certo chiedendo perché un argomento così delicato venga trattato su un blog di spiritismo, beh perché quello che noi qui trattiamo riguarda anche la vita e la morte. Prima di introdurre l’argomento dell’aborto e di spiegare la vita del feto vorrei fare un riassunto su chi siamo e su cosa siamo; sappiamo che noi non siamo altro che energia, un’anima pensante che per vivere su questa terra ha bisogno di un involucro di carne. Sappiamo anche che quest’anima, cioè noi, siamo liberi, con un po’ di pratica, di lasciare momentaneamente il corpo fisico e vagare come spirito. (Vedi: https://mondodeglispiriti.wordpress.com/2014/10/16/uomo-veicoli-corpi/
https://mondodeglispiriti.wordpress.com/2014/11/14/viaggio-astrale-preparazione/ )
Siamo consapevoli quindi che la nostra anima sarà e rimarrà immortale per sempre e l’unica cosa che morirà sarà il nostro mezzo su questa terra, il corpo.Il corpo è una macchina complicata e le sue funzioni lo sono anche di più ma rimane pur sempre una macchina, quindi quello che sto per dirvi potrete non capirlo o peggio non accettarlo, specie per chi non accetta l’aborto, ma partiamo dal principio.

Le anime per assolvere il loro compito in quello che è l’evoluzione possono decidere di reincarnarsi e scegliere di maturare la loro anima cercando di raggiungere un livello di “purezza” superiore sulla Terra. Queste anime di conseguenza devono scegliere ovviamente quello che sarà il loro destino ma sopratutto devono scegliere un corpo nel quale “sostare” per gli anni di esistenza che avranno sulla terra.

I medici assicurano che il feto nelle prime settimane non è abbastanza formato e non ha coscienza di quello che gli accade, questo è in parte vero; pensiamo al feto come semplicemente ad un involucro di carne che cresce in un altro involucro di carne, quindi esso non è pensante, non ha coscienza né sentimento, quello che di lui farà una persona “vera” sarà la sua anima. L’anima che ha scelto quel determinato feto nelle prime settimane ,in cui è possibile l’aborto, non è presente o meglio lo osserva dall’alto, stabilendo così un contatto con quella che sarà sua madre e solo nelle ultime settimane, a volte anche durante il parto, l’anima si stabilisce nel corpo di carne.

Ma che succede se c’è un interruzione della gravidanza? Dove va l’anima che ha scelto quel feto? Ovviamente rimane dov’è, e state certi troverà un altro modo e un altro corpicino che lo ospiti. Quindi si può affermare che l’atto dell’aborto non uccide nessuno, nessuna vita viene spezzata in modo prematuro, viene interrotta solo una possibilità di vita.

2 pensieri su “L’aborto e l’anima del feto

  1. Per me L aborto è un atto crudele.. Sono in dolce attesa.. È nonostante sia giovane.. Non sarei mai riuscita a fare una cosa del genere!! Contro l aborto!!!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...