Le anime si rincontrano in altre vite

anime-famiglieCosa siamo noi, se non delle anime riciclate. Anime che in ogni vita vivono una vita diversa ma il loro Sé rimane sempre lo stesso, se non fosse per il fatto che si evolve ed ogni volta diventa sempre più puro. Siamo piccole particelle di un universo infinito. Siamo parte di una grande ed immensa famiglia.

A volte capita però di riconoscersi, di sentire che una determinata persona vi appartiene,che vi è in un qualche modo familiare anche senza davvero conoscerla. Esistono legami profondi, che attraversano il tempo e lo spazio, legami tra madre e figlio, ma anche tra amici o innamorati che non finiranno mai. Qual’è il motivo di tutto questo? Perché sentiamo quel legame? E possibile che alcune anime si rincontrano in molte altre vite?

Si. La possibilità di incontrare anime che abbiamo incontrato in altre vite passate è davvero molto probabile. Spesso conosciamo una persona e a pelle non ci piace, ci è antipatica senza un reale motivo; è probabile che in un’altra vita essa fosse una nostra nemica, una persona che ci ha fatto del male ed è per questo che l’anima riconoscendola gli è diffidente. Lo stesso discorso vale per chi prova subito sintonia o simpatia verso una persona, che prova un affetto profondo, un legame che con altre persone pur conoscendole da tempo non si prova; è probabile che queste persone in un’altra vita siano state nostri parenti o amici, un amore o un mentore, la cui anima riconoscendola ritrova e fa provare quel sentimento di conoscenza.

Le anime sono state create e si reincarnano in “gruppi”, non tutte le persone che incontriamo appartengono a questo gruppo ma quelle più importanti allo scopo evolutivo si, tra queste anime esiste una ” connessione”. Le anime non si reincarnano tutte negli stessi tempi, le persone che muoiono ad un’età avanzata aspettano molto tempo poiché l’anima stanca ha bisogno di rigenerarsi , invece chi si vede troncata una vita molto in fretta spesso si reincarna presto; per questo un marito in una seguente vita può essere un nonno, un figlio può essere un nipote o viceversa, in altri casi il rapporto di parentela può restare invariato. Queste anime si rincontrano perché appartengono allo stesso gruppo di anime , anime connesse tra loro attraverso un legame particolare.

Brian Weiss in un suo libro spiega molto bene questa connessione tra anime in un modo che ho trovato molto bello e chiaro, per questo motivo ve lo riporto interamente:

“Mi piace immaginare i rapporti tra le anime come un grande albero con migliaia di foglie. Le foglie che si trovano sul tuo ramoscello ti sono intimamente vicine. Tra di voi potete anche condividere esperienze, cioè esperienze dell’anima. Sul vostro ramoscello ci possono essere tre, quattro o cinque foglie. Una grande affinità e vicinanza vi unisce anche alle foglie del ramo vicino. Con voi esse condividono l’appartenenza a un ramo leggermente più grande.
Sono vicine a voi, ma non quanto lo sono le foglie del vostro stesso ramoscello. Analogamente, via via che si considerano le altre parti dell’albero, voi siete imparentati con tutte queste altre foglie o anime, ma non così strettamente come con quelle che vi sono più prossime. Tutte insieme però fate parte di un albero e di un tronco. Potete condividere le esperienze. Vi conoscete reciprocamente. Ma quelle attaccate al vostro ramoscello sono le più vicine.
In questa magnifica foresta, vi sono molti altri alberi. Ogni albero è collegato agli altri attraverso il sistema di radici che affondano nel terreno. Così, anche se la foglia di un albero distante sembra forse lontanissima da voi e irraggiungibile, voi siete ciò nonostante connessi a quella foglia. Siete collegati a tutte le foglie. Ma siete collegati più strettamente con le foglie del vostro albero, e ancora più intimamente in relazione con le foglie del vostro ramo. E lo stesso praticamente accade con quelle del vostro ramoscello. Probabilmente avrete incontrato in precedenti periodi di vita le altre foglie che sono situate più lontano, ma sul vostro stesso albero. E’ possibile che siano state in qualche rapporto con voi. Le loro interazioni con voi sono state forse estremamente brevi. Anche un incontro di mezz’ora potrebbe aver contribuito a insegnarvi qualcosa, esser stato di giovamento a loro, a voi o a entrambi, come di solito succede.”

In ogni vita quindi è possibile incontrare parte di quelle anime, foglie dello stesso albero che in una vita probabilmente si sono perse troppo presto ed hanno avuto l’occasione di rincontrarsi.

2 pensieri su “Le anime si rincontrano in altre vite

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...