La mia esperienza con il demone di Goetia Bathin

demone-bathinSalve, sono Morgana ed oggi vorrei raccontarvi la mia esperienza con il demone di Goetia Bathin

Data dell’evocazione: 17/03/2014 Data risultati visibili: 15/07/2014

Motivo dell’evocazione: sviluppo facoltà psichiche e proiezione astrale volontaria.

Ho evocato questo spirito di Goetia poiché , dopo uno studio, mi sembrava il più indicato al mio scopo cioè aumentare i miei poteri psichici e raggiungere la proiezione astrale. Per questo tipo di fine si può ben immaginare che i tempi per raggiungere risultati siano abbastanza lunghi poiché non si tratta di influenzare un’altra persona , attrarre denaro o cose simili, lavorare su una parte così complessa del corpo può richiedere lunghi anni e svariati esercizi da associare al “lavoro” dello spirito, è una collaborazione con lo spirito, non è possibile pretendere che i risultati arrivino con solo il lavoro dello spirito.

Lo spirito Bathin si è presentato subito all’evocazione ed ha accettato subito di aiutarmi. Dopo poche ore dall’evocazione mi è stato inviato un suo servo (ormai sappiamo che tali spiriti non operano in prima persona). Tale spirito ,dotato di una propria energia molto calma e rasserenante, ha iniziato da subito ad operare. La sera quando mi coricavo sentivo un calore “rotante” sulla fronte , punto corrispondente al terzo occhio. Dopo circa 4 mesi ho iniziato a vedere i primi risultati , ho iniziato ad effettuare una quantità molto alta di sogni lucidi, ( tali fenomeni sono il primo passo per effettuare il viaggio astrale, rappresentano un’apertura di coscienza). Con il passare del tempo si sono aggiunti altri fenomeni sempre riconducibili allo sviluppo di facoltà psichiche come sentire le energie sia di oggetti , di animali , di persone che di entità, senza dover entrare in uno stato meditativo; lo sviluppo di una forte empatia ( che prima non avevo minimamente ) , sentire a livello epidermico la presenza di entità, una maggiore sensibilità e precisione nell’utilizzo di metodi divinatori.

Come ultimo fenomeno si è aggiunto il viaggio astrale , ma specifico, non volontario. Questo significa avere una totale coscienza, significa sentire gli odori, vedere i colori in maniera diversa e sopratutto sentire sensazioni molto forti, ho visto l’entità che mi è stata inviata e ho potuto visitare dei luoghi mantenendo una totale coscienza. Sono aumentati i contatti con le persone decedute. Prerogativa di un viaggio astrale non volontario è però non poter decidere dove far recare effettivamente il corpo astrale, quindi i luoghi da me visitati non erano da me conosciuti e credo non fossero neanche relativi al nostro piano. Attraverso uno di tali viaggi mi è stato mostrato anche un mio particolare blocco ( che non avevo coscienza di avere).

Pur mantenendo attivi questi fenomeni non se ne sono aggiungi altri, quindi posso concludere dicendo che il compito non è stato portato totalmente a termine , poiché prevedeva anche l’effettuazione del viaggio astrale in maniera volontaria. E’ pur vero che, per motivi personali, non ho potuto effettuare molti esercizi e quindi non potuto “aiutare” lo spirito a portare a termine l’operato.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...