Il Kamaloka (purgatorio) ed il piano Devachanico (paradiso)

Il piano Devachanico è quello che nello scenario comune viene chiamato “paradiso” , è il Valhalla degli Scandinavi, la Nuova Gerusalemme dei Cristiani, ed è rappresentato dal terzo , secondo e primo piano astrale, i piani astrali meno densi.

heaven

Questo è il regno del pensiero, qualsiasi cosa l’uomo possa pensare, qui diventa realtà, ricordiamo che per essere su questo piano l’uomo deve avere già lasciato il suo veicolo astrale e di conseguenza si è già liberato della parte inferiore della sua natura, gli sono rimasti solo i pensieri più elevati, le aspirazioni nobili ed altruistiche che egli ha espresso durante la sua vita terrena. Qui esiste tutta la gloria e la bellezza possibile ma l’uomo non essendo ancora del tutto evoluto potrà godere solo di una piccola parte di tutto questo.

Qui con il pensiero vengono costruite scuole, chiese, case astrali, riproducendo il “paradiso”a cui aspiravano in vita. Persone di una stessa religione si riuniscono e cooperano in diverse maniere.

La sua condizione qui è sopratutto ricettiva, la comunicazione con il mondo esterno è molto limitata. Da qui difficilmente gli spiriti possono guardare la terra e quindi i loro cari perché come possiamo immaginare essi non potrebbero essere felici e beati vedendo ad esempio i loro cari in momenti di tristezza,  ma alcuni di loro riescono sporadicamente a comunicare ma solo con chi è elevato come loro. Qui gli spiriti hanno dei compiti perché il loro percorso evolutivo non è certo terminato, ad esempio continuare ad esercitarsi per rinforzare la qualità maggiore che hanno acquisito nella vita terrena , questo vale anche per l’arte, la musica ,la scrittura perché qui potranno trovare spiriti che avranno conoscenza maggiore, tutto questo fino a quando non saranno pronti per la loro prossima reincarnazione.

La zona del Kamaloca corrispondente a questo piano è delle più felici, qui coloro che sono morti con la sete di imparare si rinchiudono in vere e proprie librerie . Molti studiosi sostano qui per molti anni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...