L’anima del feto: come e quando entra nel corpo

Nell’articolo che abbiamo trattato sull’aborto abbiamo appurato che nei primi mesi di gravidanza il feto non ha nessuna coscienza e quindi nessuna anima, dunque una domanda che probabilmente ci sorgerà spontanea è: “Quando allora, l’anima entra nel corpo e in che modalità lo fa?” Oggi scopriremo proprio questo, scopriremo il modo in cui l’anima si prepara ad entrare nel corpo del nascituro e quali sono i momenti più adatti per farlo.

metodi di reincarnazione mondo degli spiriti

L’anima durante la gravidanza osserva da “lontano” la sua futura mamma e il corpo che lo ospiterà, preparandosi psicologicamente a reincarnarsi. Tale anima ha due modalità principali e due tempistiche nettamente differenti per entrare nel corpo.

Nella prima modalità , in un momento abbastanza avanzato della gravidanza , l’anima che si deve incarnare visualizza se stessa come un insieme di cellule che entra nell’utero della madre e quindi nel feto. E’ una modalità molto semplice per l’anima ma rappresenta anche un grande pericolo.
Nel momento in cui l’anima entra nel feto essa perde la consapevolezza della precedente vita ed entra in nuovo stato di semi-coscienza , simile ad uno stato comatoso (anche se è già in grado di ricevere le prime impressioni). Se al momento del parto il bambino dovesse morire l’anima resterebbe bloccata per un periodo a livello eterico in uno stato comatoso, bloccando così per un periodo il suo percorso.

Nella seconda modalità, l’anima ha la possibilità di attendere il parto, ed esattamente durante o pochissimo dopo il parto, essa contrae il proprio corpo spirituale affinché si possa coordinare con il corpo del bambino. Questa coordinazione non è facile da ottenere, spesso infatti viene semplificata dall’intervento di uno “spirito medico” il quale può vedere con l’occhio della mente la corda spinale del bambino e del corpo spirituale e così sovrapporlo. Questo metodo è più complesso ma è anche  quello più sicuro.

Dunque comprendiamo che nei mesi di gravidanza il feto non ha praticamente nessuna coscienza anche se lo spirito che si reincarnerà monitorizza la situazione facendo una parziale conoscenza dei suoi genitori, osservando le loro emozioni e preparandosi lui stesso a “legarsi” a loro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...